Tre giorni di eventi a Terni e Narni dedicati agli Asburgo-Lorena (28-30 marzo 2019)

Feb 11 • Terni Falls Festival • 1189 Views • Nessun commento su Tre giorni di eventi a Terni e Narni dedicati agli Asburgo-Lorena (28-30 marzo 2019)

Tre giorni di eventi tra Terni e Narni (28-30 marzo 2019) per celebrare il bicentenario della visita della casa reale austriaca alla Cascata delle Marmore.

Su proposta dell’associazione culturale Porto di Narni, approdo d’Europa, che ha tra i suoi scopi la valorizzazione culturale e turistica del territorio dell’Umbria meridionale, si stanno infatti preparando una serie di iniziative dedicate appunto agli Asburgo-Lorena.

Non si tratta del Terni Falls Festival, che i membri dell’associazione hanno annunciato per ottobre 2019, ma di una sorta di anticipazione, ispirata comunque lo stesso ai viaggiatori del Grand Tour.

Gli Asburgo-Lorena visitarono la Cascata delle Marmore nel 1819 in due occasioni distinte.

Il 2 aprile 1819, proveniente dalla Toscana, fu la volta di Maria Luisa d’Asburgo-Lorena, duchessa di Parma, e già consorte di Napoleone Bonaparte. Alloggiò a Terni presso l’Albergo del Moro e in suo onore furono eseguite delle musiche.

L’11 giugno 1819, proveniente invece da Roma, pure l’imperatore d’Austria volle ammirare la Cascata, come fatto due mesi prima da sua figlia Maria Luisa. Francesco II (all’epoca conosciuto come Francecso I) era accompagnato dalla moglie, Carlotta di Baviera, e dall’altra sua figlia, l’archiduchessa Carolina. Furono alloggiati a Terni, presso Palazzo Manassei, e ricevettero un caloroso tributo dalla popolazione.

Sebbene gli eventi saranno focalizzati solo sulla duchessa di Parma e sull’imperatore d’Austria, va detto come il 13 giugno 1819 pure un altro importante personaggio fedele alla casata austriaca giunse a Terni, e cioè quel principe di Metternich al cui nome sono legati i fatti del Congresso di Vienna (1814-1815).

Alloggiò anche lui presso il Palazzo Manassei, e un superbo ballo in suo onore fu indetto presso il palazzo di Luigi Santucci, in carica come maire della città.

Le informazioni sono riportate nel volume L’ottocento a Terni di Dario Ottaviani, e tratte dai registri conservati presso l’Archivio di Stato di Terni, che saranno resi visibili al pubblico per la particolare ricorrenza.

Contando sui molteplici interessi della duchessa di Parma, che spaziavano dalla musica, alla cucina, alla pittura, al giardinaggio (è a Maria Luisa che è ispirato il profumo violetta di Parma), alle attività luidiche (il ricamo, gli scacchi), gli organizzatori hanno previsto una serie di dibattiti e di iniziative a tema, non solo di carattere storico, ma anche di puro intrattenimento e di carattere gastronomico.

Le sedi ufficiali saranno l’Archivio di Stato di Terni (giovedì 28 marzo), il Museo Eroli di Narni (venerdì 29 marzo) dove nello stesso periodo sarà in corso una mostra sul periodo napoleonico, e la Biblioteca Comunale di Terni (sabato 30 marzo). Altri appuntamenti si svolgeranno invece all’aperto: tra questi, un’esposizione floreale per le strade di Terni e Narni in onore della duchessa, ed un’approfondimento dei luoghi in cui i reali austriaci furono ospitati.

Insieme alla conoscenza più generale degli Asburgo-Lorena, l’evento si propone infatti la riscoperta di alcuni monumenti della città di Terni (ad esempio lo storico Palazzo Manassei) e di importanti personaggi locali che molto hanno fatto al tempo per il territorio.

Uno su tutti è il ternano Giuseppe Riccardi (1778-1854), il primo a comprendere il valore dei resti romani presenti nel centro storico della città, che alla delegazione austriaca fece da brillante cicerone.

Sarà poi recitata una lunga poesia sulla Cascata delle Marmore scritta ne 1819 dal poeta e medico narnese Raffaele Liberali, dedicata proprio all’imperatore Francesco I.

Nei prossimi giorni verrà diffuso il programma completa della tre giorni di celebrazione, con l’elenco di sponsor e patrocini. Attesa la presenza da Parma di esperti della figura di Maria Luigia (questo il nome con cui nella città emiliana viene ricordata la duchessa) e di docenti universitari che conoscono bene quel particolare periodo storico.

L’associazione culturale Porto di Narni, approdo d’Europa, dopo il successo della prima edizione del Terni Falls Festival che ha visto celebrarsi il bicentenario del passaggio di Mary e Percy Shelley dalla Cascata delle Marmore, sta intanto lavorando alacremente per la buona riuscita della seconda. La manifestazione si svolgerà tra l’11 e il 20 ottobre 2019, ed avrà come protagonisti il grande pittore inglese William Turner e il poeta irlandese Thomas Moore.

Prevista inoltre un’ulteriore tre giorni di eventi nel mese di maggio (24-26 maggio 2019), sempre tra Terni e Narni, dove il tema centrale sarà invece il patrimonio archeologico. In quell’occasione, si tornerà a parlare ancora dell’ingegnere e architetto Giuseppe Riccardi, ricorrendo il bicentenario di una sua importante scoperta, che sarà pure annunciata nei giorni a venire.

Immagine di Paolo Austeri Ottaviani.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »