• La Elizabeth Line entra finalmente in servizio

    Mag 6 • Eventi • 61 Views

    La nuova linea di metropolitana che Londra ha voluto dedicare alla regina Elisabetta entrerà finalmente in funzione il 24 maggio 2022.

    Transport for London ha infatti annunciato l’imminente inaugurazione della Elizabeth Line, un nuovo e modernissimo servizio che metterà in collegamento l’ovest della città (Heathrow e Reading) con la parte più a est (Shenfield e Abbey Wood), passando per alcune stazioni nevralgiche del centro quali Paddington, Bond Street (fermata non ancora completata), Tottenham Court Road, Farrington e Liverpool Street.

    La Elizabeth Line fornirà 41 stazioni, di cui 10 completamente nuove.

    Da principio, ci saranno 12 treni disponibili ogni ora (uno ogni 5 minuti), che correranno lungo la tratta Paddington-Abbey Wood nella fascia oraria 06.30-23.00. Il servizio sarà disponibile lunedì-sabato. La domenica saranno invece effettuati i lavori di completamento della linea.

    Al momento la Elizabeth Line sarà infatti divisa in tre sezioni.

    La prima si snoderà tra Heathrow e Paddington e tra Reading e Paddington, toccando le stazioni di West Ealing, Ealing Broadway e Acton Main Line.

    La seconda si snoderà tra Paddington e Abbey Wood, toccando le stazioni del centro sopra menzionate e proseguendo lungo Whitechapel, Canary Wharf, Custom House e Woolwich.

    La terza partirà invece da Liverpool Street e si dirigerà verso Shenfield, toccando Stratford, Forest Gate, Manor Park, Ilford, Romford.

    La linea sarà totalmente ultimata a maggio 2023.

    La Elizabeth Line aumenterà del 10% la capacità del network. Si calcola che ogni anno sarà utilizzata da 200 milioni di persone.

    Il parziale completamento della linea arriva proprio alla vigilia delle celebrazioni per il 70esimo anno dall’incoronazione della regina Elisabetta.

    Si potrà viaggiare sulla linea con l’utilizzo della Oyster Card, con eccezione della tratta a ovest compresa tra Reading e West Drayton, dove sarà comunque possibile utilizzare la formula contactless.

    Nessun commento su La Elizabeth Line entra finalmente in servizio

    Read More
  • Travelcard Londra 2022: quale tessera acquistare?

    Mag 5 • FAQ • 11102 Views

    La domanda più frequente che ci viene rivolta è quella relativa all’acquisto del biglietto per muoversi a Londra nei mezzi pubblici della città.

    Di quale tessera munirsi? Oyster Card, Day Travelcard o Visitor Oyster Card?

    Sulla base delle tariffe per il 2022, cerchiamo di spiegarvi quale è l’opzione secondo noi migliore, ovvero la tessera Oyster Card con la formula “pay-as-you-go“, a meno che non si rimanga a Londra almeno 5 giorni.

    In linea di massima, la stessa formula che andremo a spiegarvi sarebbe praticabile semplicemente toccando sul lettore giallo la vostra carta di credito “contactless“. I circuiti bancari più accettati sono Visa e Mastercard. Potrebbe tuttavia essere applicata una commissione bancaria per le carte di paesi diversi dalla Gran Bretagna.

    Dimenticate invece fin da subito la possibilità di biglietti singoli, vi costerebbe una fortuna viaggiare nella rete di Transport for London!

    Al vostro arrivo in una qualsiasi stazione della metropolitana, andate in una delle macchinette che dispensano queste tessere, pagate le £ 5 di deposito, e inseriteci dentro un credito pari a £ 15.40 se rimarrete due giorni, pari a £ 23.10 se rimarrete tre giorni, e pari a £ 30.80 per quattro giorni.

    Solo le macchinette grandi accettano contante (banconote e monete) e permettono un pagamento preciso. Nelle piccole si deve invece pagare con carta di credito o debito, e occorre inserire il PIN. In questo caso, la macchinetta accetta solo importi che vanno da £ 5 a suoi multipli.

    Dovrete fare la suddetta operazione (molto semplice!) da soli, poiché le biglietterie tradizionali sono state soppresse. Se proprio necessitate di supporto, allora ci sono dei Visitor Centres agli aeroporti di Heathrow (terminal 2-3) e Gatwick (terminal North e South), nelle stazioni ferroviarie di Victoria e Paddington, e nelle stazioni underground di Liverpool Street, Piccadilly Circus e King’s Cross.

    Volendo procedere in modo autonomo, si può comunque selezionare l’opzione in lingua italiana.

    A prescindere dal numero di autobus e metro che si prenderanno nel corso della giornata tra zona 1-2 (difficilmente uscirete da queste aree), e indipendentemente dall’orario in cui viaggerete (“peak” o “off-peak”), con tale formula “pay-as-you-go” non pagherete più di £ 7.70 al giorno, ovvero il limite giornaliero (“capping”).

    Se prenderete solo autobus (cosa preferibile per vedere la città ma poco pratica da un punto di vista logistico), la soglia massima giornaliera è di appena £ 4.95. A quel punto, con £ 14.85 di credito sareste coperti per tre giorni.

    Se un giorno non prenderete alcun mezzo pubblico, non spenderete nulla.

    Assicuratevi tuttavia di toccare sempre correttamente, sia in entrata che in uscita, sul lettore giallo che trovate ai cancelli delle stazioni metro, senza spingervi uno con l’altro, aspettate cioè che il cancello si richiuda, altrimenti tutto questo discorso non vale!

    In autobus, la tessera Oyster Card va toccata sul lettore solo in entrata. Non è mai possibile acquistare a bordo biglietti singoli.

    Superate 48 ore dall’acquisto della tessera Oyster Card, la macchinetta grande (quella con scritto in cima refund) vi restituirà le £ 5 di deposito più l’eventuale credito residuo, con un’operazione pure molto semplice. La Oyster Card non sarà più valida e non potrà più essere utilizzata.

    Attenzione: oltre alle £ 5 di deposito le macchinette non dispensano più di £ 10 di rimborso credito, evitate quindi di inserire più del necessario!

    Purtroppo non è possibile ottenere il rimborso se sarete a Londra meno di 48 ore dall’acquisto della Oyster Card. Che fare allora in questo caso?

    La stessa formula “pay-as-you-go” resta ancora la più conveniente!

    Nell’arco di due giorni, avrete speso in viaggi un massimo £ 15.40 e non avrete diritto ad alcun rimborso (quindi perderete pure le £ 5 di deposito), ma è sempre meno di quello che vi sarebbero costate due Day Travelcard giornaliere. E potrete sempre riutilizzare la carta in una vostra successiva visita a Londra, o anche regalarla ad un amico.

    Considerate infatti che l’opzione più economica Day Travelcard costa ben £ 14.40 al giorno, che per due giorni equivale a £ 28.80, quindi più cara della formula “pay-as-you-go”.

    Se arrivate e ripartite dall’aeroporto di Heathrow, che è in zona 6, ed è l’unico collegato direttamente con la rete di TFL, tenete in considerazione che il tetto giornaliero diventa £ 14.10, per poi ristabilirsi a £ 7.70 nei giorni in del vostro soggiorno in cui rimarrete solo tra zona 1-2.

    Quale opzione invece per chi si ferma a Londra per un periodo più lungo?

    Se rimarrete a Londra per almeno cinque giorni, allora conviene munirsi piuttosto di una “weekly travelcard” zona 1-2, per un costo fisso di £ 38.40. Trattasi di un biglietto cartaceo che, a differenza della Oyster Card, non richiede il pagamento di un deposito.

    Per chi vuole muoversi solo in autobus, esiste inoltre una tessera giornaliera chiamata One day bus&tram pass, che costa £ 5.50 e non richiede il pagamento di un deposito.

    In tutte le possibilità sopra elencate, i ragazzi sotto gli 11 anni non pagano. Quelli dagli 11 ai 15 anni pagano invece metà prezzo. Non è possibile tuttavia fare questa operazione da soli. Chiedete aiuto al personale di TFL presente in stazione. Provvederanno loro a farvi acquistare una Young Visitor Oyster Card.

    Due parole infine sulla Visitor Oyster Card, che viene recapitata a casa dietro pagamento di £ 5, più spese di spedizione.

    Questa formula, identica nel funzionamento alla normale Oyster Card con “pay-as-you-go“, sarebbe in teoria la più comoda, poiché una volta arrivati in centro potrete subito salire sui trasporti di Londra, e potete riutilizzare la carta anche in futuro. Tenete tuttavia presente che il rimborso viene concesso solo per il credito residuo, e non per le £ 5 di deposito. La Visitor Oyster Card non è pertanto l’opzione più favorevole in termini di costo.

    ATTENZIONE: La tessera Oyster Card non è valida sui treni Stansted Express e Gatwick Express.

    Se avete scelto una nostra visita guidata di Londra in italiano, siamo disponibili ad acquistare noi queste tessere e farvele recapitare nell’hotel dove alloggiate, dietro pagamento di un piccolo extra.

    Lo stesso vale per gruppi in arrivo agli aeroporti e alle stazioni. Contattateci per conoscere tariffe e disponibilità.

    Info: londrainitaliano@gmail.com

    2 commenti su Travelcard Londra 2022: quale tessera acquistare?

    Read More
  • Niente restrizioni COVID per l’accesso nel Regno Unito

    Mar 19 • Eventi • 109 Views

    Dal 18 marzo 2022 si potrà accedere nel Regno Unito senza alcuna restrizione COVID.

    VIAGGIARE NEL REGNO UNITO. NORME ANTI COVID

    Ciò significa che:

    -non occorre fare alcun test, né in partenza, né in arrivo.

    -non occorre più compilare il modulo locator form prima di partire.

    -non occorre fare alcuna quarantena

    Queste norme sia applicano sia alle persone vaccinate, che a quelle non vaccinate.

    In ragione delle normative Brexit, si ricorda tuttavia come sia adesso obbligatorio il passaporto.

    Si consiglia comunque di tenere sempre d’occhio il sito governativo con le relative disposizioni. Di seguito il link:

    https://www.gov.uk/guidance/travel-to-england-from-another-country-during-coronavirus-covid-19

    Immagine: utente Wiki “Sunil060902”

     

    Nessun commento su Niente restrizioni COVID per l’accesso nel Regno Unito

    Read More
  • Luigi Polverini: un picnic alla Cascata delle Marmore

    Feb 28 • Terni Falls Festival • 72 Views

    Il personaggio di cui vi parlo brevemente stavolta è Luigi Polverini (1903-1960), un artista romano annoverato tra i seguaci della corrente dei post Macchiaioli.

    Poche sono le informazioni che è possibile reperire sul web. Apprezzato come abile ritrattista, Polverini aveva frequentato a Roma l’Accademia di Belle Arti, l’Accademia inglese e quella francese.

    Nel 1922, il pittore aveva quindi vinto il premio del Concorso artistico sindacale. Questo riconoscimento gli permise di farsi poi conoscere in esposizioni nazionali e internazionali, quali la Biennale di Venezia, la Quadriennale di Roma, l’Esposizione di New York.

    Davvero originale l’opera che Polverini ha voluto dedicare alla Cascata delle Marmore. Trattasi di una pittura ad olio su tela (40×49 cm) che riproduce le scene di un picnic con il primo salto della Cascata sullo sfondo.

    Questo dipinto è stato esposto due volte a Roma: nel 1952 alla Galleria Giosi e nel 1954 presso la Galleria La Barcaccia.

    In tempi più recenti, l’opera con soggetto la Cascata delle Marmore è stata venduta all’asta per un valore di 200 euro.

    Questo articolo si inserisce nel filone di studi sul Grand Tour nell’Umbria Meridionale dal quale trova alimento la manifestazione culturale del Terni Falls Festival.

    Stiamo al momento raccogliendo delle donazioni allo scopo di allestire al meglio l’edizione 2022.

    Tutte le persone che sosterranno l’associazione culturale “Porto di Narni” con almeno 10 euro, riceveranno come ricompensa un volume dal titolo Canova, Leopardi e l’Umbria.

    Questo il link per contribuire:

    https://www.produzionidalbasso.com/project/sostieni-il-terni-falls-festival/

    Christian Armadori

     

    Nessun commento su Luigi Polverini: un picnic alla Cascata delle Marmore

    Read More
  • Sulle opere del pittore Giorgio Hinna con soggetto Narni

    Feb 20 • Terni Falls Festival • 134 Views

    Giorgio Hinna (Roma, 1892 – Roma, 1946) è uno dei tantissimi artisti che ha lasciato alcune opere pittoriche con soggetto Narni.

    Ho pensato di ricostruire un breve profilo.

    Hinna avevo appreso le tecniche elementari da un pittore francese di nome Joseph Noel.

    Il giovane si era poi perfezionato da autodidatta con l’osservazione dal vero, dovendo però sospendere la sua attività durante la I Guerra Mondiale.

    Sapeva restituire i paesaggi con disegno attento e preciso, usando colori caldi e armonici, con un’attenzione particolare al variare delle luci e delle ombre. Provò l’incisione all’acquaforte, con risultati eccellenti.

    Nel 1921 era stato ammesso al gruppo dei Ventincinque della Campagna Romana col soprannome di Lucciola.

    Hinna aveva il suo studio a Villa Strohl Fern, all’interno di Villa Borghese.

    Tre sono i suoi dipinti relativi a Narni che sono riuscito a rintracciare.

    Quello in copertina è un olio su tavola eseguito nel 1938, che misura cm 60×50.

    Ci sono poi due dipinti di scorci di Narni che l’artista aveva eseguito nel 1934. Un olio su tavola che misura cm 50×39.

    E un altro olio su tavola che misura cm 46×37.

    Dalla breve ricerca che ho condotto sembra tuttavia di intendersi che Hinna avesse realizzato almeno un’altra opera ambientata nel comprensorio narnese. Il titolo è La Nera sotto Narni. Trattasi pure in questo caso di un dipinto a olio.

    Christian Armadori

    Nessun commento su Sulle opere del pittore Giorgio Hinna con soggetto Narni

    Read More

  • Su un dipinto della Cascata delle Marmore oggi ad Addis Abeba

    Feb 16 • Terni Falls Festival • 78 Views

    L’artista di cui vi parlo brevemente stavolta è Louis Bélanger, un pittore paesaggista e disegnatore svedese che ha dedicato un’opera alla Cascata delle Marmore, non ancora catalogata nell’archivio dei pittori plenaristi.

    Bélanger non era però nato in Svezia, bensì a Parigi, nel 1756. La sua formazione artistica era avvenuta proprio in Francia. I suoi primi maestri erano stati Francesco Casanova and Louis-Gabriel Moreau.

    L’artista viaggiò in modo estensivo attraverso l’Europa. Si ritiene che possa aver vissuto a Roma nel periodo compreso tra il 1780 e il 1785. A tale esperienza italiana è presumibilmente da connettersi il dipinto oggetto di questo articolo.

    Rientrato temporaneamente nella terra natia, Bélanger si trasferì a Londra in seguito agli eventi della Rivoluzione francese, dove visse tra il 1790 e il 1797. Tre suoi lavori furono esposti alla Royal Accademy of Arts. Qui era conosciuto come “il pittore del duca di Orléans”.

    Lasciata l’Inghilterra, dal 1798 l’artista si stabilì definitivamente a Stoccolma. L’anno successivo fu nominato pittore della corte svedese dal re Gustav IV.

    Bélanger morì nella capitale svedese nel 1816. Diverse delle sue opere sono oggi conservate al Nationalmuseum di Stoccolma.

    Le cascate di Tivoli, 1783

    Come tanti artisti di quel periodo, anche Bélanger volle appunto visitare la Cascata della Marmore e immortalarla in uno dei suoi lavori.

    Si tratta di un’opera su carta realizzata con la tecnica mista dell’acquerello e del guazzo, per cui l’artista si contraddistingueva.

    Singolare la storia successiva di questo dipinto. Fu messo in vendita dalla casa d’aste Christie’s il 21 novembre 1967,  da cui venne acquistato da un tale Colnaghi per la somma di 315 sterline. Nel febbraio 1968, Colnaghi lo cedette al Ministero del Lavoro britannico. Oggi questa Cascata delle Marmore si trova addirittura in Etiopia, ad Addis Abeba, dove è conservata presso l’ambasciata del Regno Unito.

    Christian Armadori

    Se avete apprezzato questo articolo, allora forse potete fare una donazione alla causa del Terni Falls Festival, che promuove il territorio di Terni, Narni e Valnerina proprio puntando sulla tradizione del Grand Tour.

    Coloro che verseranno almeno 10 euro, riceveranno come ricompensa una pubblicazione dal titolo Canova, Leopardi e l’Umbria, che sarà presentata alla Biblioteca Comunale di Terni il giorno mercoledì 1 giugno 2022.

    Di seguito il link per contribuire:

    https://www.produzionidalbasso.com/project/sostieni-il-terni-falls-festival/?fbclid=IwAR2KjBdCaJu__BLwwQY8RVcd2sNIKW7E-G1li7szmxaKwTO1y4LmTC5iFXo

    Proprietà immagine https://artcollection.culture.gov.uk/

    Nessun commento su Su un dipinto della Cascata delle Marmore oggi ad Addis Abeba

    Read More
  • TOUR LONDRA REGALE E POLITICA

    Ott 20 • Tour Londra • 13242 Views

    In questa visita guidata di Londra in italiano, della durata di 4 ore circa, vi porteremo alla scoperta di alcuni dei monumenti simbolo della città, quali l’abbazia di Westminster, The House of Parliament con il suo maestoso Big Ben, il celeberrimo Buckingham Palace, sede della famiglia reale.

    Trattasi quindi di un tour classico di Londra, assolutamente indicato per chi non conosce affatto la capitale britannica, e ottimo per coloro che viaggiano con bambini o persone anziane, poiché meno impegnativo del tour di una giornata.

    L’itinerario, completamente pianeggiante, parte solitamente dal suggestivo scenario di Trafalgar Square, la piazza più importante del centro, ai piedi della colonna dell’ammiraglio Nelson.

    Il giro si svolge a piedi, e se fatto di mattina, vi permette di assistere alla consueta cerimonia del Cambio della Guardia, quello tradizionale a Buckingham Palace se in programma quel giorno, oppure quello a cavallo a Horse Guard Parade.

    Durante il percorso, si avrà modo di vedere l’antica residenza regale di St James’s Palace, l’imponente Ruota Panoramica (London Eye), la casa del primo ministro a Downing Street e la bellissima area verde di St James Park.

    I bambini potranno divertirsi con gli scoiattoli e le anatre, incontrare i pellicani e ammirare i soldati a cavallo.

    Sarà quindi effettuata una breve sosta caffè (circa 15 minuti). Questo tour non prevede un’eventuale pausa pranzo. Per chi ha bambini, è pertanto consigliabile portare un panino. Alla fine del giro, sarà poi nostra cura fornirvi utili suggerimenti su dove andare a mangiare.

    Nella seconda parte del tour, si passeggerà tra Leicester Square, China Town e Piccadilly Circus, lungo le strade che sono il cuore della vita notturna londinese.

    Faremo inoltre un salto al pittoresco quartiere di Covent Garden, noto per i suoi artisti di strada.

    E non mancheremo di fornirvi tutti i suggerimenti per lo shopping a Londra!

    Prezzo da £ 100 per due adulti, o coppia con figli minorenni, pagabili alla fine del giro. Nei limiti delle distanze, la tariffa include l’incontro nella zona dove alloggia il cliente.

    Laddove il cliente voglia visitare all’interno l’abbazia di Westminster, questo il link per l’acquisto dei biglietti, che includono l’audioguida in italiano:

    https://www.gttickets.com/it/londra/westminster-abbey-tickets?r=londrainitaliano.gttickets.com

    Itinerario non provvisto di copertura assicurativa.

    Per info e prenotazioni: londrainitaliano@gmail.com

    Nessun commento su TOUR LONDRA REGALE E POLITICA

    Read More
  • TOUR LONDRA LUNGO IL TAMIGI

    Ott 20 • Tour Londra • 10443 Views

    In questa visita guidata di Londra in italiano vi porteremo alla scoperta delle affascinanti attrazioni che si affacciano tra la City of London e il South Bank del Tamigi, quali ad esempio la cattedrale di St Paul’s, la Tower of London, il Tower Bridge, il Borough Market e il Millennium Bridge.

    Trattasi di un giro della durata di 4 ore, assolutamente indicato per chi viaggia con bambini o per persone anziane, poiché meno impegnativo del tour di una giornata.

    L’itinerario permetterà di scoprire la parte della capitale britannica che, sebbene oggi cuore della grande finanza, e sede di altissimi grattacieli, è da considerarsi ben più antica rispetto alla zona di Westminster.

    Fu infatti in questa area della città che, nell’anno 43, i Romani fondarono Londinium, sulla sponda nord del fiume, e collegata all’altra riva attraverso il London Bridge.

    Il grande incendio del 1666 non ha purtroppo lasciato molte tracce di quel periodo, ma il fascino rimane, ed il cliente rimane spesso sorpreso di scoprire quanto realmente interessante sia questa Londra meno classica, dove antico e moderno si intrecciano in modo quasi confuso, come a sfidarsi l’uno con l’altro.

    Il giro comincia generalmente da Trafalgar Square, dove a bordo di un autobus double decker, si arriva nella zona di Temple, punto di ingresso della City of London.

    Per chi lo desidera, potrà essere effettuata una breve sosta al negozio Twinings, storico avamposto del tè, aperto al pubblico fin dal lontano 1706.

    Si arriva quindi al suggestivo scenario della cattedrale di St Paul’s, seconda chiesa della capitale per importanza, con la sua maestosa cupola, considerata il capolavoro dell’architetto Christopher Wren.

    Potremo ammirarla in tutto il suo splendore anche una volta raggiunto il Millennium Bridge, primo ponte pedonale della città, che offre una splendida veduta sul Tamigi.

    Faremo quindi un salto veloce alla Tate Modern, la nota galleria di arte moderna ospitata all’interno di una vecchia centrale termoelettrica, dal cui balcone potremo goderci un bellissimo panorama.

    Proseguiremo poi a piedi lungo la sponda sud del Tamigi. Incontreremo nell’ordine il Globe Theatre, fedele ricostruzione del teatro che fu caro a Shakespeare; la famigerata Clink Prison; il galeone Golden Hind del pirata Francis Drake; la cattedrale gotica di Southwark, che vedremo dall’interno.

    Ci addentreremo quindi tra le coloratissime bancarelle del Borough Market, tappa obbligata per gli amanti della gastronomia. Siccome questo tour non prevede un’eventuale pausa pranzo, qui al mercato potremo fare una breve sosta per consumare uno spuntino.

    Superato lo storico London Bridge, ci porteremo ai piedi dello Shard, secondo grattacielo più alto in Europa, progettato da Renzo Piano.

    Dalla elegante Hay’s Gallery vedremo inoltre davanti a noi gli altri imponenti edifici di vetro che si affacciano lungo la sponda nord del fiume, quali il Walkie Talkie (la ricetrasmittente), il Cheesegrater (la grattuggia) e il Gherkin (il cetriolino), ribattezzati sulla base delle loro forme.

    Passeremo accanto alla grande nave da guerra HMS Belfast, quindi di fronte ai nostri occhi si presenterà il Tower Bridge con tutto il suo fascino, ponte levatoio di epoca vittoriana che rappresenta uno dei monumenti di Londra più noti nel mondo.

    Attraversato il ponte, daremo un’occhiata al pittoresco molo di St Katherine’s Dock, che richiama il passato portuale della capitale.

    Il giro si conclude con un altro monumento celeberrimo, cioè la Tower of London, fortezza medievale innalzata dai Normanni e patrimonio dell’Unesco, che ai tempi del re Enrico VIII vide rinchiusi al suo interno personaggi del calibro di Anna Bolena, Catherine Howard e Tommaso Moro.

    Laddove il cliente voglia accedere all’interno, sarà cura dell’accompagnatore indicarvi come poi rientrare nel luogo dove alloggiate.

    Prezzo da £ 100 per due adulti, o coppia con figli minorenni. Nei limiti delle distanze, la tariffa include l’incontro nella zona dove il cliente soggiorna, l’eventuale supporto per l’acquisto delle tessere per i trasporti, nonché i consigli pratici.

    Il tour non prevede l’ingresso alla Torre di Londra, potete tuttavia acquistare i biglietti a questo link:

    https://www.gttickets.com/it/londra/tower-of-london-see-the-crown-jewels?r=londrainitaliano.gttickets.com

    Itinerario non provvisto di copertura assicurativa.

    Per info e prenotazioni: londrainitaliano@gmail.com

    Immagini di Clethbridge, Rup11, Steve Cadman, Bob Collowân, Diego Delso e User Colin

    2 commenti su TOUR LONDRA LUNGO IL TAMIGI

    Read More
  • TOUR LONDRA IN UN GIORNO

    Ott 20 • Tour Londra • 15149 Views

    Avete solo poco tempo a disposizione e non avete le idee chiare su cosa vedere a Londra in un giorno? La lingua inglese costituisce un ostacolo? Niente paura, basta solo scegliere una visita guidata di Londra in italiano!

    Date allora un’occhiata alla nostra proposta, che è mirata a farvi vedere molte delle attrazioni principali nell’arco di un solo giorno.

    Con il supporto di un nostro accompagnatore, non solo potrete meglio capire la storia e l’anima di questa incredibile città, ma anche risparmiare sui tempi e massimizzare il vostro soggiorno.

    La prima parte dell’itinerario, della durata di circa 7 ore, ha un carattere classico, e si svolge lungo le strade della City of Westminster.

    Il tour di Londra comincia solitamente da Piccadilly Circus, in virtù della sua posizione centrale. Qui potremmo ammirare i grandi tabelloni luminosi che rendono popolare questa piazza, cuore della movida notturna londinese.

    Attraverseremo quindi St. James’s Park, cioè il più antico dei parchi reali voluti dal re Enrico VIII, dove i bambini potranno giocare e fare foto con i tanti scoiattoli che scorrazzano nel prato. Una volta a Buckingham Palace, ripercorreremo le vicende della casa reale, e daremo un’occhiata anche alla Clarence House, dove risiedono il principe Carlo e sua moglie Camilla.

    E assisteremo pure al Cambio della Guardia, una delle tradizionali cerimonie connesse alla monarchia, quello classico a Buckingham Palace se in programma quel giorno, oppure quello a cavallo che si svolge a Horse Guard Parade, in base appunto al calendario.

    Eccoci dunque arrivati a Parliament Square, piazza patrimonio dell’Unesco, che ci darà la possibilità di conoscere due dei grandi monumenti della città, ovvero l’Abbazia di Westminster, dove sono sepolti molti dei sovrani britannici, e la Casa del Parlamento, con il suo popolarissimo Big Ben.

    Da qui giungeremo a Trafalgar Square, nota per l’imponente colonna dedicata all’ammiraglio Nelson, e che ospita una delle più prestigiose gallerie al mondo, vale a dire la National Gallery.

    Ci prenderemo quindi una pausa pranzo, non prima però di avervi fornito tutte le indicazioni per lo shopping a Londra!

    Ricomposto il gruppo dopo la sosta, prenderemo un autobus per recarci nella City of London, cuore finanziario della capitale, nonché primo nucleo abitativo dell’antica Londra romana.

    Nel percorso andremo ad ammirare la maestosa Cattedrale di St Paul’s, la cui cupola è seconda solo a quella di San Pietro a Roma. Attraverseremo quindi il Tamigi, servendoci del ponte pedonale Millenium Bridge, per  giungere alla Tate Modern, galleria di arte moderna dove rapidamente vedremo alcune delle opere più significative, come ad esempio i capolavori della Pop Art. Imperdibile inoltre la veduta dal balcone al decimo piano!

    Dopo essere passati davanti al Globe, che riproduce fedelmente il teatro dove Shakespeare mise in atto le sue rappresentazioni, continueremo lungo il corso del fiume fino a giungere alla base dello Shard di Renzo Piano, immenso grattacielo alto 310 metri.

    L’itinerario non potrà che concludersi con altre due famosissime attrazioni della capitale: l’imponente Tower Bridge, ponte levatoio completato nel 1894 che si apre al passaggio di grandi imbarcazioni, e la Torre di Londra, antica fortificazione medievale che racchiude in sé i gioielli della corona, storie sanguinarie e misteriose leggende.

    Il tour guidato di Londra comincia con l’incontro con l’accompagnatore intorno alle 9.30, e si conclude alle 16.30 circa. Il prezzo parte da £ 160 per 2 adulti, o coppia con ragazzi.

    Si tenga tuttavia presente come l’itinerario sia piuttosto impegnativo se fatto con bambini piccoli o persone anziane. In questi casi, consigliamo meglio tour di mezza giornata, adatti a ogni tipologia di turista.

    Qualora lo riteniate opportuno, ma nei limiti delle distanze, siamo disponibili a venervi ad incontrare direttamente nella zona dove alloggiate, senza alcun prezzo aggiuntivo. Vi aiuteremo anche con l’acquisto della tessera Oyster Card per i trasporti. E vi forniremo tutti i suggerimenti per continuare bene la vostra permanenza.

    Itinerario non provvisto di copertura assicurativa.

    Non perdete l’occasione di visitare Londra in un giorno a prezzi imbattibili!

    Per info e prenotazioni: londrainitaliano@gmail.com

    Di seguito alcune delle attrazioni che andremo a vedere nel tour classico di una giornata:

    Piccadilly Circus

    St. James Park

    Buckingham Palace (dall’esterno) + cambio della guardia se previsto quel giorno

    Abbazia Westminster (dall’esterno)

    Big Ben e Casa del Parlamento (dall’esterno)

    Trafalgar Square

    Cattedrale St. Paul (dall’interno in determinati orari)

    Millennium Bridge

    Tate Modern (panorama dal terrazzo)

    Globe Theatre (dall’esterno)

    Grattacielo Shard (dall’esterno)

    Tower Bridge

    Torre di Londra (dall’esterno).

    17 commenti su TOUR LONDRA IN UN GIORNO

    Read More
  • VISITA BRITISH MUSEUM

    Ott 19 • Tour Londra • 7039 Views

    Ecco la nostra proposta per una visita guidata del British Museum, della durata di circa 2 ore, adatta sia per gli adulti che per i bambini.

    Immaginate di entrare in un museo grande quanto 9 campi di calcio e che possiede una collezione di circa 7 milioni di oggetti. Da quale parte incominciare la visita? Quali sono i reperti assolutamente da non perdere? Grazie al supporto di un nostro accompagnatore appassionato di storia e archeologia, sarà possibile orientarsi tra le sterminate sale di questo incredibile museo, senza perdere l’opportunità di ammirare gli oggetti più importanti in esposizione.

    TOUR PRIVATO BRITISH MUSEUM LONDRA

    Dopo una prima introduzione sulla storia del British Museum, che fondato nel 1753 dal naturalista Hans Sloane detiene il primato di primo museo pubblico al mondo, cominceremo la visita dall’ala a pianterreno che ospitava l’antica biblioteca di re Giorgio III, dove andremo a conoscere il Moai dell’isola di Pasqua, il serpente a due teste azteco e il tesoro del Benin.

    Salendo quindi al piano superiore, ci muoveremo da principio tra i reperti romani, greci ed etruschi, scoprendo ad esempio il raffinato vaso di Portland, il sarcofago di Thanunia Seianti, le lastre Boccanera.

    Il tour in italiano del British Museum proseguirà quindi tra i reperti più preziosi rinvenuti sul suolo britannico, quali il tesoro di Mildenhall e le tavolette di Vindolanda per l’epoca romana, e il tesoro di Sutton Hoo per il periodo medievale.

    Faremo poi in giro tra le mummie egiziane, partendo dall’uomo di Gebelein, che si ritiene la mummia più antica mai rinvenuta, che faranno da preludio alla sezione egizia vera e propria del pianterreno, dove potremo ammirare la celeberrima stele di Rosetta e il grandioso busto di Ramses II.

    Quindi passeremo alla sezione ellenica, dove potremo ammirare i controversi marmi del Partenone, il ricomposto monumento delle Nereidi e dei resti provenienti da due delle antiche meraviglie del mondo, ovvero il mausoleo di Alicarnasso e il tempio di Efeso.

    A conclusione, vedremo le pietre assire che decoravano il Palazzo di Ninive, con gli spaventosi leoni alati a farne la guardia.

    I prezzi partono da £ 75 per una persona singola, £ 80 per una coppia o famiglia con minori.

    Il tour è disponibile in italiano e in inglese.

    Per info e prenotazioni: londrainitaliano@gmail.com

    LA NOSTRA GUIDA

    Luca Gavasci, marchigiano di origine, è diplomato in Pittura e Design e laureato in Beni Culturali e Turismo. Amante dell’arte, l’archeologia e la storia, si è trasferito a Londra dopo aver accumulato molteplici esperienze in Italia in campo archeologico e artistico, con il preciso scopo di specializzarsi nel settore museologico e museografico. Luca ha lavorato in diverse collezioni londinesi inclusa quella del Science Museum dove ha ricoperto il ruolo di fotografo. Con la sua vasta conoscenza dell’archeologia e della storia, Luca è la persona giusta per la vostra visita guidata del British Museum, rimarrete sicuramente soddisfatti!

    Nessun commento su VISITA BRITISH MUSEUM

    Read More