• Travelcard Londra 2023: quale tessera acquistare?

    Feb 5 • FAQ • 11496 Views

    La domanda più frequente che ci viene rivolta è quella relativa all’acquisto del biglietto per muoversi a Londra nei mezzi pubblici della città. Di quale tessera munirsi? Oyster Card, Day Travelcard o Visitor Oyster Card?

    Sulla base delle tariffe in vigore a gennaio 2023, e delle nuove norme che regolano l’acquisto della Oyster Card entrate in vigore lo scorso settembre, vi diciamo subito che l’opzione per noi più conveniente è quella di usare la vostra carta bancomat o carta prepagata italiana con la formula contactless.

    Essa funzionerà infatti esattamente come la Oyster Card tradizionale, ma senza richiedere la somma di £ 7 che si richiede oggi per il solo acquisto della tessera, non più rimborsabili come in passato e non adoperabili come credito di viaggio.

    https://www.londrainitaliano.it/la-oyster-costa-ora-7-non-piu-restituibili-come-deposito/

    Quella che dovete toccare sul lettore giallo è quindi la vostra carta. I circuiti bancari più accettati sono Visa e Mastercard. Potrebbe tuttavia essere applicata una commissione bancaria per le carte di paesi diversi dalla Gran Bretagna.

    Dimenticate invece fin da subito la possibilità di biglietti singoli, vi costerebbe una fortuna viaggiare nella rete di Transport for London!

    Con tale formula contactless, a prescindere dal numero di autobus e metro che si prenderanno nel corso della giornata tra zona 1-2 (difficilmente uscirete da queste aree), e indipendentemente dall’orario in cui viaggerete (“peak” o “off-peak”), non pagherete più di £ 7.70 al giorno, ovvero il limite giornaliero (“capping”).

    Se prenderete solo autobus (cosa preferibile per vedere la città ma poco pratica da un punto di vista logistico), la soglia massima giornaliera è di appena £ 4.95. Se un giorno non prenderete alcun mezzo pubblico, non spenderete nulla.

    Tenete tuttavia presente che, con la formula contactless, ogni viaggiatore dovrà essere provvisto della sua carta bancomat o prepagata. Non è possibile, per intenderci, che una famiglia di 4 persone possa viaggiare solo con le carte degli adulti. Un uso improprio di questa formula comporta una penalità che può raggiungere £ 8.90 a corsa (incomplete journey). Non è inoltre semplice e immediato tracciare questi addebiti.

    A quel punto, conviene dunque fare una tessera Oyster Card. Vediamo come si acquista.

    Al vostro arrivo in una qualsiasi stazione della metropolitana, andate in una delle macchinette che dispensano queste tessere, pagate le £ 7 richieste (non rimborsabili), e inserite dentro ad ogni singola carta un credito pari a £ 15.40 se rimarrete due giorni, pari a £ 23.10 se rimarrete tre giorni, e pari a £ 30.80 per quattro giorni.

    Solo le macchinette grandi accettano contante (banconote e monete) e permettono un pagamento preciso. Nelle piccole si deve invece pagare con carta di credito o debito, e occorre inserire il PIN. In questo caso, la macchinetta accetta solo importi che vanno da £ 5 a suoi multipli.

    Dovrete fare la suddetta operazione (molto semplice!) da soli, poiché le biglietterie tradizionali sono state soppresse. Se proprio necessitate di supporto, allora ci sono dei Visitor Centres agli aeroporti di Heathrow (terminal 2-3) e Gatwick (terminal North e South), nelle stazioni ferroviarie di Victoria e Paddington, e nelle stazioni underground di Liverpool Street, Piccadilly Circus e King’s Cross.

    Volendo procedere in modo autonomo, si può comunque selezionare l’opzione in lingua italiana.

    Tanto con la formula contactless, quanto con la Oyster Card, assicuratevi di toccare sempre correttamente, sia in entrata che in uscita, sul lettore giallo che trovate ai cancelli delle stazioni metro, senza spingervi uno con l’altro, aspettate cioè che il cancello si richiuda, altrimenti tutto questo discorso non vale!

    In autobus, la carta contactless o la tessera Oyster Card vanno toccate sul lettore solo in entrata. Non è mai possibile acquistare a bordo biglietti singoli.

    Superate 48 ore dall’acquisto della tessera Oyster Card, tramite la macchinetta grande (quella con scritto in cima refund) sarà possibile riprendere l’eventuale credito residuo, con un’operazione pure molto semplice. La Oyster Card non sarà più valida e non potrà essere più utilizzata. Conviene dunque tenere la tessera per una prossima occasione. La Oyster Card non ha infatti una scadenza e non è nominativa se non registrata. Potete quindi anche prestarla ad un vostro amico.

    E’ invece sconsigliato l’acquisto di un biglietto cartaceo Day Travelcard, che costa ben £ 14.40 al giorno. Ciò a meno che non ci si voglia spostare tra le zone 1-6, che sono tutte coperte con questa formula.

    Se arrivate e ripartite dall’aeroporto di Heathrow, che è in zona 6, ed è l’unico collegato direttamente con la rete di TFL, tenete in considerazione che il tetto giornaliero diventa £ 14.10, per poi ristabilirsi a £ 7.70 nei giorni in del vostro soggiorno in cui rimarrete solo tra zona 1-2.

    Quale opzione invece per chi si ferma a Londra per un periodo più lungo?

    Se rimarrete a Londra per almeno cinque giorni, allora conviene munirsi di una “weekly travelcard” zona 1-2, per un costo fisso di £ 38.40. Trattasi di un biglietto cartaceo con il quale non dovrete pagare alcuna commissione bancaria.

    Per chi vuole muoversi solo in autobus, esiste inoltre una tessera giornaliera chiamata One day bus&tram pass, che costa £ 5.50 e non richiede il pagamento di un deposito.

    In tutte le possibilità sopra elencate, i ragazzi sotto gli 11 anni non pagano. Quelli dagli 11 ai 15 anni pagano invece metà prezzo. Non è possibile tuttavia fare questa operazione da soli. Chiedete aiuto al personale di TFL presente in stazione. Provvederanno loro a farvi acquistare una Young Visitor Oyster Card.

    Due parole infine sulla Visitor Oyster Card, che viene recapitata a casa dietro pagamento di £ 5, più spese di spedizione. Funziona come una normale Oyster Card, ma costa due sterline di meno. La somma richiesta di £ 5 non è rimborsabile e non può essere usata come credito di viaggio. La Visitor Oyster Card può essere conservata e riutilizzata per un successivo viaggio a Londra.

    ATTENZIONE: La tessera Oyster Card non è valida sui treni Stansted Express e Gatwick Express.

    Se avete scelto una nostra visita guidata di Londra, e volete acquistare un blocco di Oyster Card in anticipo, siamo disponibili a procurarvi noi queste tessere e a farvele recapitare nell’hotel dove alloggiate, dietro pagamento di un extra.

    Lo stesso vale per gruppi in arrivo agli aeroporti e alle stazioni. Contattateci per conoscere tariffe e disponibilità.

    Info: londrainitaliano@gmail.com

    6 commenti su Travelcard Londra 2023: quale tessera acquistare?

    Read More

  • La tomba di George Michael al cimitero di Highgate

    Feb 4 • Luoghi e Personaggi • 11 Views

    In questo articolo forniremo le indicazioni su come visitare la tomba di George Michael al cimitero di Highgate, nel nord di Londra.

    La celebre pop star, deceduta nel 2016 all’età di 53anni, ha trovato riposo presso questo monumentale cimitero, facilmente raggiungibile dalla stazione metro di Archway.
    George Michael viveva in una proprietà poco lontano (5 The Grove).

    Per i primi anni, la famiglia ha preferito tenere il proprio caro al riparo dalle folle dei fans, al punto che fino al 2020 il sepolcro di George Michael è rimasto senza una pietra tombale.

    DOVE E’ SEPOLTO GEORGE MICHAEL

    Il cimitero di Highgate, noto per ospitare i resti di Karl Marx, è diviso in due sezioni: la Eastern Part, in cui c’è la tomba del noto filosofo, e la Western Part.

    George Michael è stato sepolto nella Western Part, la più suggestiva delle due sezioni, dove l’ingresso ai visitatori, fino a qualche tempo, era disciplinato da regole ferree, proprio per tutelare la salvaguardia del luogo. Si poteva infatti accedere solo attraverso i tour guidati offerti dall’associazione amici del cimitero di Highgate.

    Negli ultimi tempi le cose sono però un po’ cambiate. Innanzitutto, la famiglia di George Michael ha apposto finalmente una lapide sulla tomba del proprio congiunto, con il vero nome Georgios Kyriacos Panayiotou. La popstar riposa a fianco della madre e della sorella.

    In secondo luogo, sono stati rivisti i criteri di accesso alla Western Part. Adesso si può infatti visitare il cimitero di Highgate anche senza partecipare ai tour guidati. La Western Part è aperta ogni giorno dalle 10.00 alle 17.00 (ultimo ingresso ore 16.00). Il biglietto costa £ 10 e dà diritto ad accedere a entrambe le sezioni del cimitero. All’ingresso si potrà prelevare una mappa che aiuterà a localizzare le tombe dei personaggi più famosi sepolti a Highgate, compresa quella di George Michael. Si richiede un comportamento appropriato.

    Il cosiddetto self guided tour non permette comunque di accedere all’area monumentale delle catacombe. Si raccomanda in questo caso di prenotare una visita guidata con l’associazione che gestisce il cimitero. Il costo è di £ 15. Ci sono diverse offerte ogni giorno. Sotto il link al sito ufficiale del cimitero di Highgate:

    https://highgatecemetery.org/

    Nessun commento su La tomba di George Michael al cimitero di Highgate

    Read More
  • Visitare Stonehenge

    Gen 1 • Tour fuori Londra • 124 Views

    Visitare Stonehenge è una delle opzioni più gettonate dai turisti italiani che rimangono a Londra per qualche giorno e desiderano uscire dalla metropoli.

    Questo affascinante e misterioso sito neolitico, dichiarato patrimonio umanità Unesco sin dal 1986, dista dalla capitale inglese circa 140 km.

    Lo si può raggiungere comodamente con delle gite organizzate in pullman granturismo, organizzate dal tour operator Golden Tours, che partono dalla zona di Victoria Station (Buckingham Palace Road), con ritrovo la mattina alle 8.15.

    BIGLIETTI STONEHENGE

    Di seguito il link per la prenotazione della gita a Stonehenge:

    https://www.gttickets.com/it/londra/simply-stonehenge-tour?r=londrainitaliano.gttickets.com

    Il rientro a Londra è previsto tra le 14.30 e le 15.30, in base al traffico.

    Non sono comprese nel prezzo le audioguide in italiano, che comunque possono essere acquistate allo Stonehenge Visitor Centre.

    Contattateci se avete bisogno di supporto: londrainitaliano@gmail.com

    Nessun commento su Visitare Stonehenge

    Read More
  • Da aeroporto Stansted a Londra

    Dic 31 • FAQ • 396 Views

    COME ARRIVARE DA AEROPORTO STANSTED A LONDRA

    L’aeroporto di Stansted si trova a nord di Londra, dal cui centro dista circa 60 km.

    Esistono diverse opzioni per raggiungere la città, che cercheremo qui di riassumere sulla base della situazione aggiornata al settembre 2022. Vi invitiamo tuttavia a verificare attentamente sui siti delle varie compagnie che andremo qui a segnalarvi.

    Una delle soluzioni più economiche è la corriera, che è tuttavia pure la meno rapida. Questo servizio 24 ore è offerto dalle compagnie National Express e Airport Bus Express. In termini di affidabilità, noi generalmente preferiamo la prima delle due.

    National Express collega l’aeroporto con 22 diverse destinazioni della capitale britannica. Il prezzo online di sola andata per un passeggero adulto è di £ 13. Di seguito le varie rotte:

    Linea A6: ferma nelle stazioni di Golders Green (1 ora e 15 minuti), Finchely Road and Frognal, Finchley Road, St John’s Wood, Baker Street, Paddington, Marble Arch, e si conclude a Portman Square (1 ora e 50 minuti).

    Linea A7: ferma nella stazioni di Bow Church (48 minuti), Mile End, Whitechapel, Southwark, Waterloo, Victoria Rail Station e Victoria Coach Station (1 ora e 50 minuti).

    Linea A8: ferma nelle stazioni di South Hackney (47 minuti), Bethnal Green, Shoreditch High Street, Liverpool Street, Farringdon, King’s Cross (1 ora e 47 minuti).

    Linea A9: viaggio diretto fino alla stazione di Stratford (50 minuti).

    http://www.nationalexpress.com/it/airports/stansted-airport.aspx

    Airport Bus Express collega invece l’aeroporto con la stazione di Stratford (55 minuti) tramite la linea A21, che nella fascia oraria 22.30-2.00 è estesa a Liverpool Street. Il costo medio del biglietto online per un adulto è £ 13.00 solo andata.

    https://www.airportbusexpress.co.uk/

    Un’opzione più rapida, sebbene più cara, è poi il treno. Questo servizio viene svolto dalla compagnia Stansted Express. Il treno effettua fermate nelle stazioni di Tottenham Hale (33 minuti) e Liverpool Street (47 minuti). Il prezzo di un biglietto online per un adulto è £ 20.70.

    https://www.stanstedexpress.com/it

    È sempre consigliabile acquistare un biglietto di andata e ritorno per risparmiare qualcosa, specialmente se si è scelto di viaggiare in treno (£ 32.70 il prezzo di questa formula).

    Spesso la prenotazione online è soggetta al pagamento di una piccola commissione. Le tessere Oyster Card non sono valide in nessuna delle alternative che vi abbiamo fin qui segnalato.

    Dall’aeroporto di Stansted a Londra, un’ultima opzione che vi invitiamo a considerare è infine il taxi, specialmente se si viaggia con l’intera famiglia, e soprattutto se si hanno dei bagagli ingombranti. Nel volgere di poco più di un’ora (i tempi variano in base all’indirizzo di destinazione e all’orario di atterraggio) sarete direttamente davanti all’ingresso del vostro alloggio.

    La nostra rete è convenzionata con un’ottima compagnia di minicab che offre un servizio con autisti in lingua italiana, senza la necessità di pagare un deposito. I prezzi variano da £ 85 (un passeggero) a £ 115 (6 passeggeri). Serve solo lasciare un recapito telefonico ed i dettagli del volo. Provvederemo noi ad effettuare la prenotazione!

    Siamo inoltre disponibili ad aspettare i clienti direttamente all’arrivo all’aeroporto e ad accompagnarli alla sede del loro soggiorno, con tariffa da concordare. In questo caso, offriamo anche il supporto per l’acquisto dei biglietti.

    Per info: londrainitaliano@gmail.com

    Nessun commento su Da aeroporto Stansted a Londra

    Read More
  • Come arrivare a Windsor da Londra

    Dic 31 • FAQ • 131 Views

    Il castello di Windsor è uno dei luoghi iconici della monarchia britannica. Si trova nella contea del Berkshire, a circa 36 km dal centro di Londra.

    La famiglia reale è infatti legata a questo palazzo fin dall’ XI secolo, quando si cominciò la costruzione del primo nucleo con la conquista normanna di Guglielmo I il Conquistatore.

    Tanto si è parlato nelle ultime settimane del castello di Windsor. Esso era infatti la residenza preferita della defunta regina Elisabetta II.

    E proprio all’interno delle mura del castello ha trovato posto la tomba della compianta sovrana, che è stata sepolta nella Cappella di San Giorgio, vicina al marito Filippo, ai genitori Giorgio VI e Elizabeth Bowes-Lyon e alla sorella Margaret.

    https://www.londrainitaliano.it/dove-e-sepolta-la-regina-elisabetta-ii/

    Ma come arrivare a Windsor direttamente da Londra?

    Si può sicuramente prendere un treno. L’opzione preferibile è la stazione di Paddington. Da lì, i treni più veloci impiegano 22 minuti fino alla stazione di Windsor&Eton Central. Occorre fare un cambio alla stazione di Slough.

    Un’opzione pure praticabile è andare con una gita organizzata del tour operator Golden Tours, con partenze pomeridiane in pullman da Victoria Station (123-151 Buckingham Palace Rd).

    Il biglietto del viaggio include anche l’ingresso al castello e l’audioguida in italiano. Di seguito il link per la prenotazione:

    https://www.gttickets.com/it/londra/simply-windsor-castle-afternoon-tour?r=londrainitaliano.gttickets.com

    Nessun commento su Come arrivare a Windsor da Londra

    Read More
  • Visitare il castello di Windsor

    Dic 30 • Tour fuori Londra • 118 Views

    Il Castello di Windsor è una delle attrazioni a ridosso di Londra di maggiore interesse.

    Questo imponente castello, le cui prima fondamenta furono gettate dai Normanni nell’XI secolo, è infatti un luogo direttamente legato alla monarchia britannica. Esso dista circa 36 km dal centro di Londra.

    Era questa la residenza più amata dalla regina Elisabetta II, ed è infatti qui che è stata di recente sepolta l’amata sovrana.

    Lo si può raggiungere comodamente con delle gite organizzate in pullman granturismo, organizzate dal tour operator Golden Tours, che partono dalla zona di Victoria Station (Buckingham Palace Road), con ritrovo la mattina alle 11.15 (ottobre – marzo).

    GITA CON INGRESSO AL CASTELLO WINDSOR

    Di seguito il link per la prenotazione dei biglietti per Windsor, con ingresso al castello:

    https://www.gttickets.com/it/londra/simply-windsor-castle-afternoon-tour?r=londrainitaliano.gttickets.com

    Il rientro a Londra è previsto per le 17.30 circa, in base al traffico.

    Nel prezzo sono incluse le audioguide in italiano e l’ingresso alla St. George’s Chapel, dove è appunto sepolta la regina Elisabetta II.

    Contattateci se avete bisogno di supporto: londrainitaliano@gmail.com

    Nessun commento su Visitare il castello di Windsor

    Read More
  • Capodanno sul Tamigi in crociera

    Dic 6 • Eventi • 86 Views

    ATTENZIONE: gli unici biglietti rimasti per la crociera sul Tamigi con fuochi d’artificio sono quelli della compagnia Galaxy Cruise. Di seguito il link per prenotare:

    https://www.gttickets.com/it/londra/london-new-year-s-eve-galaxy-cruise?r=londrainitaliano.gttickets.com

    Passare la notte di Capodanno sul Tamigi è una delle tante possibilità che Londra offre per farsi ammirare il 31 dicembre. Scegliere una crociera vi permetterà di godere infatti al meglio lo spettacolo dei fuochi d’artificio.

    Questo articolo si propone di dare una lista di quelle che sono le opportunità per una serata da trascorrere a bordo di un’imbarcazione sul fiume all’insegna della musica e dell’allegria in attesa di brindare per l’arrivo del 2023.

    Ogni link spiega nei dettagli cosa è previsto nell’offerta e dà la possibilità di prenotare un biglietto tramite il tour operator Golden Tours.

    CAPODANNO A LONDRA IN CROCIERA

    Partiamo con l’offerta della Meteor Clipper, che comprende cenone (tre portate), musica, prosecco e visione dei fuochi d’artificio, prezzo per adulti £ 249.

    https://www.gttickets.com/it/londra/london-new-year-s-eve-dinner-and-thames-cruise-with-fireworks-on-board-meteor-clipper?r=londrainitaliano.gttickets.com

    Segue poi la crociera della compagnia Thomas Dogget, che comprende musica e visione dei fuochi d’artificio, prezzo per adulti £ 219:

    https://www.gttickets.com/it/londra/new-year-s-eve-thames-cruise-with-fireworks-on-board-the-thomas-doggett?r=londrainitaliano.gttickets.com

    C’è quindi la crociera della compagnia Sapele, che comprende brindisi a mezzanotte, musica e visione dei fuochi d’artificio, prezzo per adulti £ 219:

    https://www.gttickets.com/it/londra/new-year-s-eve-thames-cruise-with-fireworks-on-board-the-sapele?r=londrainitaliano.gttickets.com

    Proseguiamo con la crociera della compagnia Silver Sockeye, che comprende musica, prosecco e visione dei fuochi d’artificio, prezzo per adulti £ 249:

    https://www.gttickets.com/it/londra/london-new-year-s-eve-cruise-on-board-the-silver-sockeye?r=londrainitaliano.gttickets.com

    Vediamo dunque la crociera della compagnia Typhoon Clipper, che comprende cenone (tre portate), musica dal vivo e visione dei fuochi d’artificio, prezzo per adulti £ 249:

    https://www.gttickets.com/it/londra/london-new-year-s-eve-thames-cruise-with-fireworks-onboard-typhoon-clipper?r=londrainitaliano.gttickets.com

    Concludiamo con l’offerta della compagnia The Avontuur, che comprende musica e visione dei fuochi d’artificio, prezzo per adulti £ 199:

    https://www.gttickets.com/it/londra/london-new-year-s-eve-cruise-on-the-avontuur?r=londrainitaliano.gttickets.com

    Laddove non doveste trovare più disponibilità, contattateci e vedremo di fornire ulteriori link.

    Info: londrainitaliano@gmail.com

    Nessun commento su Capodanno sul Tamigi in crociera

    Read More
  • Londra Capodanno 2023: come acquistare i biglietti per i fuochi d’artificio

    Ott 19 • Eventi • 193 Views

    Dopo due anni di stop al pubblico, tornano a Londra le celebrazioni per il Capodanno, con il tradizionale spettacolo dei fuochi d’artificio.

    Come è ormai consuetudine dal 2014, pure per il grande evento che saluterà l’arrivo del 2023 sarà necessario munirsi di un biglietto, che costerà quest’anno £ 15 a persona.

    Un primo quantitativo di biglietti è andato in vendita il 21 ottobre. In poche ore, si è registrato il sold out. Ma con un po’ di fortuna, sarà ancora possibile ottenere un biglietto.

    Per chi non è riuscito ad acquistare il tagliando in questa tornata, un ulteriore quantitativo di accessi sarà rilasciato ad inizio dicembre. Non è stata però ancora comunicata la data esatta.

    Occorre pertanto registrarsi sulla pagina ufficiale, inserendo i propri dati. Di seguito il link:

    https://www.london.gov.uk/events/london-new-years-eve-2022

    Si potrà scegliere tra sei diverse aree, indicate da altrettanti colori. Non sarà possibile spostarsi da una zona all’altra.

    AGGIORNAMENTO AL 6 DICEMBRE 2022: non è adesso più possibile registrarsi per ottenere biglietti, che devono quindi intendersi come esauriti.

    Una possibilità è quella di prenotare allora una crociera sul Tamigi, con o senza cenone.

    Di seguito un link con alcune delle offerte disponibili per vedere i fuochi d’artificio a mezzanotte da un’imbarcazione sul fiume:

    https://www.londrainitaliano.it/capodanno-sul-tamigi-in-crociera/

    immagine copertina utente wiki SIMarsden

    10 commenti su Londra Capodanno 2023: come acquistare i biglietti per i fuochi d’artificio

    Read More
  • Londra, i girasoli di Van Gogh sono tornati in esposizione

    Ott 16 • Luoghi e Personaggi • 132 Views

    Il celebre dipinto girasoli di Van Gogh è stato ripulito ed è di nuovo in esposizione presso la National Gallery di Londra.

    L’opera d’arte era stata vandalizzata il 14 ottobre da due attivisti climatici, che gli avevano lanciato contro un liquido parso da subito zuppa di pomodoro.

    Il dipinto è stato tuttavia salvato dalla sottile porzione di vetro che lo protegge, subendo solo dei danni minori alla cornice.

    I due attivisti sono stati invece arrestati.

    La splendida opera di Van Gogh può quindi di nuovo essere ammirata presso la sala 43.

    Essa è parte di un gruppo di sette dipinti con tema i girasoli che l’artista olandese realizzò tra il 1888 e il 1899. Cinque di queste opere sono esposte nei musei di Londra, Parigi, Monaco di Baviera, Tokio e Filadelfia.

    Il proposito di Van Gogh era quello di abbellire la sua casa di Arles in attesa della visita dell’amico Paul Gauguin.

    Nessun commento su Londra, i girasoli di Van Gogh sono tornati in esposizione

    Read More
  • Terni Falls Festival (24-27 novembre): tanti eventi nel segno di Giacomo Leopardi

    Ott 1 • Terni Falls Festival • 111 Views

    Il Terni Falls Festival è ormai alle porte e cominciano a trapelare le prime indiscrezioni.

    L’edizione 2022 si svolgerà nel periodo 24-27 novembre e avrà come grande protagonista Giacomo Leopardi, di cui ricorre il bicentenario del primo soggiorno in Umbria. Il titolo scelto è Leopardi. L’Umbria. L’infinito.

    L’evento si annuncia di grosso spessore culturale e rappresenta un appuntamento di sicuro richiamo per quanti amano il poeta de L’Infinito.

    Leopardi, che fino all’età di 24 anni non si era mai allontanato da Recanati, attraversò la nostra regione in carrozza, diretto verso Roma, in compagnia degli zii materni. La comitiva soggiornò a Spoleto, dove il 20 novembre 1822 Giacomo scrisse una lettera al padre.

    Il programma, che sarà annunciato alla città nei prossimi giorni, prevede un calendario ricco di eventi, che saranno distribuiti tra Terni, Narni, Torre Orsina e altri centri della Valnerina.

    Siamo dunque a fornire qualche anticipazione.

    A parlare di Leopardi, arriveranno a Terni esperti dal Club Amici Giacomo Leopardi e da Infinito Festival. Saranno coinvolte le scuole con la proiezione del film “Il giovane favoloso”. Gli studenti dell’Istituto Casagrande stanno lavorando su un’iniziativa gastronomica che avrà come tema alcune delle pietanze più amate dal poeta. Gli eventi confermati avranno luogo presso la Biblioteca Comunale e il Museo Caos.

    Un menù leopardiano, con serata a tema, sarà proposto anche a Ferentillo per i cittadini della Valnerina.

    A Narni, invece, l’attenzione si concentrerà più nello specifico sulla figura della scrittrice e poetessa Caterina Franceschi Ferrucci (1803-1887), che fu legata a Leopardi da una grande stima reciproca. Questa letterata fu la prima donna ad essere ammessa all’Accademia della Crusca (1871). Interverranno esperti dall’Università di Macerata e dall’Accademia della Crusca. Le iniziative a Narni rappresenteranno anche una prima occasione per ricordare lo studioso Giuseppe Fortunati, uno dei promotori del Terni Falls Festival, scomparso lo scorso mese di giugno.

    Nella giornata conclusiva, domenica 27 novembre, la manifestazione si sposterà a Torre Orsina, dove sarà ricordata la grande passione che lo scultore locale Aurelio De Felice nutriva per il poeta di Recanati. Gli eventi, rivolti sia ad un pubblico adulto che ai bambini, coinvolgeranno la Pro Loco Torre Orsina, l’associazione La Tartaruga e la Cooperativa Alis, che insieme stanno collaborando con l’associazione Porto di Narni per la buona riuscita del Festival. Una particolare attenzione sarà rivolta al parco artistico De Felice, situato su un’altura che lo scultore amava definire il suo colle dell’infinito. Previsto anche un pranzo in paese, sempre in stile leopardiano.

    Ci saranno dei momenti dedicati alla recitazione e alla poesia, con l’attore Stefano de Majo protagonista di alcune di queste iniziative, accompagnato da musiche. Il maestro Massimo Zavoli presenterà una sua acquaforte realizzata per l’occasione.

    A Torre Orsina sono previsti anche spazi di pittura e poesia estemporanea. Gli artisti che volessero partecipare con le loro opere, possono contattare assportodinarni@gmail.com

    Lo stesso invito vale per gli insegnanti del territorio che volessero coinvolgere i loro studenti.

    Il Festival è patrocinato dal Comune di Terni e dal Comune di Narni. Un prezioso sostegno di carattere artistico e culturale è arrivato dal prof. Paolo Cicchini.

    Gli organizzatori sperano di poter coinvolgere tante persone, anche dagli altri centri della regione. Il rapporto tra l’Umbria e Leopardi riguarda infatti pure altre città, quali ad esempio Spoleto, Trevi e Perugia.

    Al momento sono un paio gli sponsor che hanno deciso di supportare la manifestazione, che ricordiamo è organizzata su base volontaria. Chi volesse garantire un ulteriore aiuto, può contattare direttamente l’associazione Porto di Narni.

    L’invito vale anche per semplici cittadini. Contribuendo con 10 euro, si riceverà in cambio il volume Canova, Leopardi e l’Umbria, che rappresenta il documento storico dal quale hanno trovato alimento le iniziative sviluppate dall’associazione durante il 2022. Di seguito il link per contribuire:

    https://www.produzionidalbasso.com/project/sostieni-il-terni-falls-festival/

    Leopardi sarebbe poi transitato da Terni e Narni nel 1823 e nel 1833. Stando alle poche fonti disponibili, il poeta dovrebbe aver visitato la Cascata delle Marmore il 6 settembre 1833, in compagnia di Antonio Ranieri. A Terni viveva una sua parente, Giovanna Antici Cittadini. Si crede pertanto che il grande letterato possa aver soggiornato presso il Palazzo Cittadini, lungo via Roma.

    Il Terni Falls Festival è nato nel 2018. Lo scopo della manifestazione è promuovere il territorio dell’Umbria meridionale puntando sui grandi viaggiatori che vi hanno soggiornato nel XVIII e XIX secolo. Sono stati fin qui celebrati i coniugi Mary e Percy Shelley (2018), Maria Luigia d’Asburgo Lorena (2019), William Turner (2019), Thomas Moore (2019), Wolfgang Amadeus Mozart (2020), Bertel Thorvaldsen (2021) e Antonio Canova (2022).

    Nessun commento su Terni Falls Festival (24-27 novembre): tanti eventi nel segno di Giacomo Leopardi

    Read More