Polemiche a Marmore dopo la corsa dei cavalli (anno 1885)

Giu 25 • Terni Falls Festival • 68 Views • Nessun commento su Polemiche a Marmore dopo la corsa dei cavalli (anno 1885)

Quella che vi racconto stavolta è una curiosa storia relativa all’anno 1885, e si riferisce alle polemiche seguite dopo l’esito di una corsa di cavalli organizzata nella frazione di Marmore, nel territorio del Comune di Papigno.

A sollevare critiche fu tale Basilio Moretti di Montefranco, proprietario di uno dei cavalli in gara, che scrisse una lettera a L’Unione Liberale in data 1 luglio 1885. Si legge in apertura:

<<Il giorno 28 dello scorso mese, alle Marmore, frazione di Papigno, aveva luogo una piccola festa, e fra gli altri divertimenti vi era pure la corsa dei cavalli. I cavalli assegnati erano quattro, due dei quali assai inferiori agli altri. La prima corsa toccò in sorte ai due cavalli inferiori e passò senza osservazioni. La seconda, pure a sorte, toccò ai due migliori e precisamente alla cavalla del sig. Faustini Virgilio ed al cavallo del sottoscritto>>.

Vediamo dunque cosa accadde da suscitare il risentimento del Moretti. È riportato:

<<Dato lo squillo della tromba, segnale di partenza, i cavalli si mossero uniti e primo a giungere al punto designato fu il mio cavallo, e la Deputazione di ripresa gli rilasciava il biglietto di vincita. I deputati però che erano al punto di partenza, e che avevano ordinato lo squillo della tromba, pretesero che la gara fosse nulla, sostenendo che i cavalli non erano partiti insieme, e ordinarono quindi che si fosse ripetuta. Opponendomi a tale pretesa, la stessa deputazione colle norme di un codice tutto suo proprio stabilì che pel premio decisivo corresse la cavalla perditrice con uno dei primi due cavalli. Così la cavalla del sig. Faustini ebbe l’immeritato premio e pallio>>.

Il Moretti pensò pertanto di essere stato ingiustamente penalizzato. Disse comunque che non avrebbe portato la questione in tribunale. Si legge in conclusione:

<<Sorge ora spontanea questa domanda ai sigg. della deputazione. Fu favoritismo o ignoranza delle prammatiche consuetudinarie? Per mio conto, poco curando la cosa, e lungi dal rivolgermi ai tribunali, amo meglio che giudichi il pubblico intelligente ed onesto>>.

La festa organizzata a Marmore si era dunque conclusa con qualche strascico inatteso.

Ringrazio Sheila Santilli della bct per il supporto archivistico.

Christian Armadori

La foto in copertina è dell’utente wiki Alessandro Antonelli.

Se ti è piaciuto questo articolo sulla storia del territorio di Marmore-Papigno, potrebbe interessarti anche il seguente:

https://www.londrainitaliano.it/anno-1880-le-lagnanze-di-un-diplomatico-britannico-in-visita-alla-cascata/

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »