Le Lastre Boccanera al British Museum

Mar 22 • Luoghi e Personaggi • 3587 Views • Nessun commento su Le Lastre Boccanera al British Museum

Tra i reperti di maggiore risalto nella sezione etrusca del British Museum, meritano sicuramente di essere citate le Lastre Boccanera, risalenti al periodo 560-550 a. C. e rinvenute a Cerveteri nel cimitero della Banditaccia.

Questa incredibile testimonianza dell’arte pittorica etrusca, che prende il nome dai fratelli che nel 1874 ne hanno effettuato la scoperta, rappresenta una particolarità del suo genere per una serie di motivi. Risulta infatti raro che nelle tombe etrusche fossero riprodotte scene della mitologia greca, e le stesse pitture erano nella maggior parte dei casi intonacate alle pareti, a differenza delle Lastre Boccanera che sono state invece dipinte in cinque placche di terracotta.

Le due placche rinvenute all’ingresso della sepoltura rappresentano delle sfingi, cioè delle figure che in Etruria erano spesso associate con la morte e considerate come custodi della tomba. Le altre tre conservate al British Museum, poste originariamente nelle pareti posteriori della sede funeraria, sono state invece interpretate come “il giudizio di Paride”.

Da sinistra a destra, si scorge infatti Hermes, messaggero degli dei, che si avvicina a Paride per annunciargli quale doveva essere il suo compito. Poi ci sono le tre dee Atena, Hera e Afrodite. Quindi altre quattro donne identificate come ancelle.

Paride avrebbe dovuto eleggere la più bella delle dee, e siccome Afrodite le aveva promesso in cambio la donna più bella del mondo, fu proprio lei ad essere prescelta. Questa donna che Paride ebbe poi in dono fu Elena di Troia, ovvero colei che fu al centro degli eventi che scatenarono la Guerra di Troia.

La visita alle Lastre Boccanera rappresenta una tappa consueta del nostro tour al British Musuem.

 

 

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »