La Richmond dei The Rolling Stones, The Who e del pittore Reynolds

Apr 3 • Luoghi e Personaggi • 2849 Views • Nessun commento su La Richmond dei The Rolling Stones, The Who e del pittore Reynolds

Uno dei quartieri più belli di Londra, ma anche meno conosciuti dai turisti considerando la sua ubicazione periferica rispetto al centro, è senza dubbio Richmond, capolinea della District Line a sud-ovest della città.

Quando si sente nominare questa zona, è subito al grande parco lambito dal Tamigi che corre la mente (il Richmond Park), uno dei pochi angoli della capitale dove cervi ed altri animali selvatici vivono ancora indisturbati.

I più informati e gli appassionati della storia inglese sanno inoltre che questa zona ebbe forti legami con la dinastia Tudor. Fu infatti nel distrutto Richmond Palace che morì nel 1603 la regina Elisabetta I.

Ma cosa vedere a Richmond oltre al grande parco reale?

In questo articolo vi parleremo di due edifici georgiani particolarmente importanti per la cultura britannica, entrambi situati all’angolo tra Nightingale Lane e Richmond Hill, cioè Wick House e The Wick.

Il primo legato al noto pittore Joshua Reynolds (1723-1792), il secondo connesso invece a due grandi gruppi rock, quali i The Rolling Stones e i The Who.

Partiamo allora con Wick House, una residenza che Reynolds fece commissionare all’architetto William Chambers e dove il pittore visse dal 1772 fino alla sua morte.

Fu dalle finestre di questa abitazione che Reynolds, noto ritrattista, dipinse uno dei suoi rarissimi lavori dove ad essere rappresentato è piuttosto un paesaggio, esposto oggi alla Tate Britain, dal titolo The Thames from Richmond Hill (1788).

Alla morte del pittore, la residenza passò alla nipote Mary Palmer. Il marito di lei, Lord Inchiquin, decise tuttavia di vendere la proprietà.

Nel 1948, Wick House fu quindi acquistata da una charity, che la trasformò in una residenza per le infermiere impiegate in una vicina struttura assistenziale.

Classificato come un edificio di interesse storico Grade II, al momento non è ancora chiaro quale sarà il suo futuro.

Ed eccoci quindi a parlare del The Wick, un edificio posto giusto in prossimità della residenza dove visse Reynolds.

Trattasi di una casa di circa 20 stanze, con un cottage in fondo al giardino, che fu completata nel 1775 dall’architetto Robert Mylne.

Nel corso del XX secolo, qui visse per tanti anni l’attore John Mills (1908-2005). Sembra che la sua seconda moglie, l’attrice e scrittrice Mary Hayley Bell, si sia ispirata al vento che soffiava intorno all’abitazione per la sua novella Whistle down the wind (1959).

Attratto dalla splendida visuale del parco e del Tamigi che si scorge da The Wick, nel 1971 Ronnie Wood dei The Rolling Stones comprò la proprietà con l’intenzione di viverci insieme a sua moglie, Krissi Findlay.

Ronnie Wood ne ricavò uno studio di registrazione, e nella casa vissero per un certo periodo altri musicisti, come Keith Richards, chitarrista dei The Rolling Stones, e Ronnie Lane (1946-1997), del gruppo Faces.

Fu nello studio, frequentato anche da altri grandi artisti quali Mick Jagger, David Bowie e Eric Clapton, che Ronnie Wood compose i suoi primi due album da solista, e fu qui che venne registrata la canzone dei The Rolling Stones dal titolo It’s only rock’n’roll (but I like it).

Separatosi dalla moglie, e alle prese con qualche problema finanziario, Ronnie Wood decise quindi di vendere The Wick. Nel 1996 la proprietà fu tuttavia acquistata da un altra stella del rock, cioè Pete Townshend del gruppo The Who. Anche egli vi rimase per diversi anni.

Classificata come un edifcio di interesse storico Grade I, la proprietà è stata di recente messa in vendita per un valore pari a 3.65 milioni di sterline.

Passeremo davanti a Wick House e The Wick nella nostra visitata guidata di Richmond in italiano.

Per info: londrainitaliano@gmail.com

Immagini di Max Hund, Daily Mail, Ken Bailey, Ross Belod

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »