VISITA MUSEO STORIA NATURALE E KENSINGTON GARDENS: PER CHI È A LONDRA CON BAMBINI

Gen 1 • Itinerari • 2740 Views • Nessun commento su VISITA MUSEO STORIA NATURALE E KENSINGTON GARDENS: PER CHI È A LONDRA CON BAMBINI

Quale migliore soluzione per chi è a Londra con bambini e ragazzi di un giro tra dinosauri, balene, scoiattoli e racconti da fiaba? La nostra proposta tra il Museo di Storia Naturale e lo splendido scenario dei Kensington Gardens si sposa perfettamente con queste caratteristiche, ed è studiata per divertire i più piccoli e appassionare gli adulti.

Il giro, della durata di circa 4 ore, parte dalla zona di South Kensington, dove sono collocati una serie di grandiosi edifici espositivi voluti dal principe Alberto nella seconda metà del XIX secolo, sulla scia del successo ottenuto dalla Great Exhibition del 1851. La nostra attenzione si concentrerà sul Museo di Storia Naturale, che fu inaugurato nel 1881, nel momento in cui si decise di trovare un’apposita stuttura per la donazione fatta al British Museum dal medico e naturalista Hanse Sloane.

All’ingresso dell’enorme palazzo, che ospita un totale di oltre 70 milioni di reperti, i bambini e i ragazzi saranno accolti da un gigantesco scheletro di balenottera azzurra, del peso di 4.5 tonnellate, trasferita al centro della Hintze Hall dopo essere stata per 81 anni sospesa nella sezione dei mammiferi.

La nostra visita proseguirà dal mondo dei dinosauri, dove vedremo anche un modello di tyrannasaurus rex muoversi e spalancare la bocca come nel film Jurassic Park. Quindi ci sposteremo nella sala dei mammiferi, nota per i suoi grandi scheletri di balena, e da lì passeremo attraverso la parte degli uccelli e ammireremo pure una sezione di sequoia gigante. Una scala mobile ci condurrà poi in un affascinante viaggio al centro della Terra, con sale che trattano di geologia, di vulcani e terremoti. E sarà qui che, in un’atmosfera tipo negozio di alimentari giapponese, proveremo il brivido di trovarci nel mezzo di un forte sisma simulato.

Usciti dal museo, ci dirigeremo quindi a piedi verso i Kensington Gardens, passando davanti al maestoso Albert Memorial, il monumento rivestito in oro, alto ben 58 metri, commissionato dalla regina Vittoria alla morte del marito.

Entrati nel parco, che fu voluto dal re Giorgio II, ma aperto al pubblico solo con la sovrana sopra menzionata, rimarremo ancora in tema con la monarchia, dirigendoci infatti verso il Kensington Palace ed i suoi stupendi giardini. Acquistato da Guglielmo III e sua moglie Maria nel 1689, questo palazzo è indissolubilmente legato alla principessa Diana, che trascorse lì l’ultimo periodo della sua vita una volta separata dal principe Carlo.

Da qui ci sposteremo verso la famosa statua di Peter Pan, un’altra attrazione imperdibile per i bambini, che sentiranno parlare di quel loro coetaneo che non voleva crescere, e del celeberrimo romanzo che l’autore J. M. Barrie ambientò proprio pensando ai Kensington Gardens. Nella nostra passeggiata, vedremo inoltre gli eleganti Italian Gardens, la statua Energia Fisica che ricorda le campagne coloniali di Cecil Rhodes, e l’obelisco commemorativo per l’esploratore John Hanning Speke.

La visita nel parco può essere effettuata a piedi, o si può fare anche con le due ruote: a quel punto, consigliamo di accoppiare i Kensington Gardens con un giro dell’adiacente Hyde Park in bicicletta. Per chi ha bambini piccoli, vale inoltre la pena fare una sosta al Princess of Wales Memorial Playground, un parco giochi attrezzato provvisto di un grande vascello, dedicato appunto alla principessa Diana, che tanto ebbe a cuore i fanciulli.

Il prezzo del tour varia sulla base del numero di partecipanti. I ragazzi sotto i 16 anni non pagano. L’itinerario non è provvisto di copertura assicurativa.

Per info e prenotazioni: londrainitaliano@gmail.com
 

 

TOUR DEL MUSEO DI STORIA NATURALE E DEI KENSINGTON GARDENS: la nostra accompagnatrice Giulia Ressia.

Giulia è originaria di Torino, città dove ha conseguito la laurea in Architettura. Appassionata di arte, storia e giardini, nel 2014 ha ottenuto la qualifica di guida turistica, acquisendo poi esperienza nel contesto del capoluogo piemontese. Attirata a Londra dal fascino di una città in cui convivono culture e persone di tutti i paesi, nonché dalla quiete dei suoi magnifici parchi, Giulia è la giusta accompagnatrice per un tour dove è appunto la natura a fare da protagonista.

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »