TFL ridisegna la tube map: risparmi per chi vive in zona Stratford

Gen 5 • Eventi • 2223 Views • Nessun commento su TFL ridisegna la tube map: risparmi per chi vive in zona Stratford

Buone notizie per tutti coloro che vivono nella zona est di Londra e che viaggiano quotidianamente verso il centro della città. Con l’arrivo del 2016, Transport for London ha infatti deciso di spostare Stratford, e altre nove stazioni, da zona 3 a zona 2-3, creando un’apposita sezione nella consueta mappa a cerchi concentrici, chiamata appunto zona 2-3. Le stazioni interessate sono Stratford (Tube, Overground, TfL Rail e National Rail), Stratford High Street (DLR), Stratford International (DLR e National Rail), West Ham, Canning Town, Star Lane e Abbey Road, più le varie Bromley-by-Bow, Pudding Mill Lane e North Greenwich che erano già al confine tra le due zone. In termini di risparmio per chi abita a ridosso di quelle stazioni, basti pensare che nel 2015 una travelcard mensile da Stratford verso il centro costava £ 144.80, che sarebbero state però £ 124.50 se la modifica fosse stata già applicata l’anno scorso. Il provvedimento intende riconoscere lo sviluppo che ha avuto negli ultimi anni la zona est di Londra e garantire ai cittadini un costo di viaggio più appropriato al nuovo scenario. Si tenga tuttavia presente che, viaggiando da Stratford in direzione opposta al centro (verso Romford ad esempio che è in zona 6), non ci sarà in pratica nessun sostanziale cambiamento, poiché le dieci stazioni nominate sopra saranno, in quel caso, ancora considerate come parte della zona 3. Da segnalare infine come i consueti aumenti annuali del trasporto pubblico si siano stavolta contenuti ad una media dell’1%. Il costo di una travelcard settimanale zona 1-2 è di £ 32.40, quello di una travelcard settimanale zona 1-3 è invece di £ 38.00. A partire dall’11 gennaio, sembra peraltro che sarà possibile viaggiare tra Victoria Station e l’aereoporto di Gatwick con la formula del pay as you go: non si conoscono però ancora ulteriori dettagli.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »