Picasso, tre ballerini e una macabra danza

Lug 8 • Luoghi e Personaggi • 4957 Views • Nessun commento su Picasso, tre ballerini e una macabra danza

Tra le opere d’arte ospitate alla Tate Modern di Londra, una delle più note è certamente I tre ballerini di Pablo Picasso, ovvero un dipinto ad olio su tela dove amore, sesso e morte confluiscono insieme in una danza estatica. Picasso realizzò questo lavoro nel 1925 a Parigi, in un momento in cui il pittore spagnolo subiva l’attrazione del movimento surrealista. Nel dipinto sono rappresentati tre ballerini, di cui il primo sulla sinistra identificato con la modella Germaine Gargallo. Il ballerino sulla destra, appena visibile, è invece suo marito, cioè il pittore catalano Ramon Pichot, che fu legato a Picasso da una grande amicizia, e morì nel 1925 proprio mentre l’artista stava compiendo l’opera. Al centro figura poi Carlos Casagemas, pittore e poeta, a sua volta caro amico di Picasso, che pure ebbe una relazione con la Gargallo, naufragata poi apparentemente a causa della sua impotenza. Nel 1901, dopo aver tentato di uccidere la donna, Casagemas si era tolto la vita con un colpo di pistola. L’episodio segnò profondamente Picasso, che dedicò all’amico diverse altre tele. Il dipinto, acquistato dal museo londinese nel 1965, intende quindi riprodurre una sorta di macabro triangolo amoroso. Vedremo I tre ballerini di Picasso nella nostra visita di Londra in italiano che fa tappa alla Tate Modern.

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »