Ho Chi Minh a Londra, da pasticciere a rivoluzionario

Giu 30 • Luoghi e Personaggi • 2147 Views • Nessun commento su Ho Chi Minh a Londra, da pasticciere a rivoluzionario

C’ è anche il rivoluzionario vietnamita Ho Chi Minh (1890-1969) tra i tanti personaggi illustri che hanno trascorso a Londra un periodo della loro vita. La parentesi londinese di questo famoso politico, sebbene ancora oscura in alcuni passaggi, si compone di interessanti aneddoti, che saremo felici di raccontarvi durante la nostra visita guidata di Londra in italiano. Pare che Ho Chi Minh, noto per aver guidato il suo paese verso l’indipendenza, giunse a Londra intorno al 1913, trovando inizialmente lavoro come addetto alle pulizie e lavapiatti nella zona di West Ealing, presso il Drayton Court Hotel. Si pensa che durante quel periodo potesse aver vissuto in una piccolissima stanza al terzo piano della stessa struttura. Al tempo si faceva ancora chiamare Nguyen Tat Thanh e aveva poco meno di 25 anni.  Verso la fine dello stesso anno, me ricorda una targa commemorativa lungo Haymarket, in pieno centro, Ho Chi Minh trovò quindi lavoro presso il lussuoso Carlton Hotel, ora demolito dopo i bombardamenti per far posto all’Alto Commissariato della Nuova Zelanda. Qui ebbe l’opportunità di lavorare alle dipendenze del famoso chef francese Auguste Escoffier, dove iniziò a prestare servizio come aiutante pasticciere. Tra i clienti di prestigio del Carlton Hotel, uno degli abituali era Winston Churchill, che il 4 agosto 1914 cenò proprio lì nel giorno in cui la Gran Bretagna dichiarò guerra alla Germania, alimentando le speranze del giovane vietnamita per una svolta nelle vicende coloniali dell’Indocina. Sembra peraltro che Ho Chi Minh si rifiutasse di gettare nella spazzatura le portate che i clienti lasciavano intatte, un fatto che suscitava la curiosità dei colleghi, mentre Escoffier si prodigava per farne una chef di fama, convinto delle sue potenzialità e molto impressionato dalla sua intelligenza. Ho Chi Minh rimase pertanto nel personale del Carlton Hotel per almeno quattro anni. A Londra aveva collezionato inoltre esperienza lavorative come addetto alle caldaie e per lo spalaggio della neve sulle strade. In quegli anni si era intanto trasferito nel nord della città, nel quartiere di Crouch End, dove si pensa abitò a Ferme Park Road. Lasciò probabilmente la Gran Bretagna intorno al 1917, con l’idea di unirsi ad un gruppo di nazionalisti vietnamiti di stanza a Parigi. Appena terminata la Prima Guerra Mondiale, Ho Chi Minh aveva inoltre lavorato come pasticciere sul traghetto che attraversa il Canale della Manica con rotta tra Newhaven e Dieppe. Nel 2013, la cittadina dell’East Sussex ha voluto così commerorare il centenario dell’arrivo del rivoluzionario in Inghilterra, con l’apposizionone di una lapide sul molo principale donata dall’ambasciatore del Vietnam.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »