Disagi per i passeggeri Terravision all’aeroporto di Stansted

Ott 30 • Lifestyle • 2734 Views • Nessun commento su Disagi per i passeggeri Terravision all’aeroporto di Stansted

Forti disagi in questi giorni all’aeroporto di Stansted per chi viaggia con la compagnia low-cost Terravision. Secondo quanto si legge sulle pagine del sito Britaly Post, la nota azienda di trasporti ha infatti perso al momento il suo diritto di accedere fino al terminal principale, ciò a causa di una battaglia legale in corso che vede Terravision opposta alla società MAG (Manchester Airports Group), ovvero l’operatore che ha la gestione dell’aeroporto di Stansted. In seguito al provvedimento sospensivo, al momento solo la compagnia National Express ha il diritto di arrivare con i propri mezzi fino all’ingresso del terminal, mentre Terravision è stata relegata in un’area lontana dall’aeroporto oltre un miglio, e che richiede altri 20 minuti per essere raggiunta. Questo nonostante un mercato che vede Terravision trasportare approssimativamente, da e per Stansted, circa 2 milioni di passeggeri l’anno (circa il 65% degli arrivi complessivi). La compagnia fondata a Roma, che rischia in questo modo di vedersi fortemente penalizzata, ha peraltro denunciato condizioni di assoluta inadeguatezza dell’area assegnata, poiché provvista, ad esempio, solo di bagni chimici. Basti inoltre pensare che l’ufficio di Terravision è adesso ospitato in una sorta di container. Una volta usciti dall’aeroporto, invece che salire immediatamente sul pullman che li porterà a Londra, i passeggeri in possesso del biglietto Terravision dovranno salire su un altro shuttle, che li porterà appunto nel luogo in cui la compagnia romana trova ora posto. Vedremo quali saranno gli sviluppi della inattesa vicenda. Se siete diretti a Londra, e volete usufruire di una visita guidata di Londra in italiano, contattateci per definire insieme il modo migliore per raggiungere la capitale britannica.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »